De Marchi Cycling - Abbigliamento da ciclismo italiano dal 1946

Emilio De Marchi nasce a San Fior, Italia, il 7 luglio.

De Marchi Cycling - Story - 1906
De Marchi Cycling - Abbigliamento da ciclismo italiano dal 1946

Viene fondato il "Maglificio Sportivo De Marchi" nella vicina città di Conegliano, un negozio di maglieria sportiva che fornisce abbigliamento prodotto a mano alla comunità sportiva locale.

De Marchi Cycling - Story - 1906
De Marchi Cycling - Abbigliamento da ciclismo italiano dal 1946

Fiorenzo Magni vince il suo primo Giro d'Italia per la Wilier Triestina, indossando una maglia prodotta da De Marchi.

De Marchi Cycling - Story - 1906
De Marchi Cycling - Abbigliamento da ciclismo italiano dal 1946

Louison Bobet vince la Milano-Sanremo per la Bottecchia indossando una maglia prodotta da De Marchi. Ai piedi del podio, suggerisce a Emilio De Marchi di sostituire gli scomodi bottoni con più pratiche zip sulle maglie da ciclismo.

De Marchi Cycling - Story - 1906
De Marchi Cycling - Abbigliamento da ciclismo italiano dal 1946

Fausto Coppi vince il campionato del mondo a Lugano ed indossa la maglia tricolore prodotta da De Marchi.

De Marchi Cycling - Story - 1906
De Marchi Cycling - Abbigliamento da ciclismo italiano dal 1946

Mario Zanin, un ciclista amatoriale della squadra locale UC Vittorio Veneto, vince le olimpiadi di Tokio su strada, indossando abbigliamento De Marchi. In volata, batte tra gli altri il giovane Eddy Merckx.

De Marchi Cycling - Abbigliamento da ciclismo italiano dal 1946

Francesco Moser, talentuoso corridore della squadra Sanson (il cui abbigliamento è prodotto da De Marchi) vince il campionato del mondo su strada a San Cristobal.

De Marchi Cycling - Story - 1906
De Marchi Cycling - Abbigliamento da ciclismo italiano dal 1946

Moreno Argentin, un ciclista amatore locale, vince il campionato italiano con l'UC San Giacomo indossando abbigliamento De Marchi.

De Marchi Cycling - Abbigliamento da ciclismo italiano dal 1946

De Marchi brevetta il primo fondello tecnologico in microfibra "Soft-Gel", termoformato ed imbottito con un esclusivo cuscinetto ammortizzante in morbido gel siliconico.

De Marchi Cycling - Story - 1906
De Marchi Cycling - Abbigliamento da ciclismo italiano dal 1946

Ruthie Matthes del Team Ritchy vince il Campionato Mondiale Cross-Country di Mountain Bike indossando abbigliamento De Marchi.

De Marchi Cycling - Abbigliamento da ciclismo italiano dal 1946

De Marchi brevetta il primo fondello regolabile ad aria "Air Control".

De Marchi Cycling - Story - 1906
De Marchi Cycling - Abbigliamento da ciclismo italiano dal 1946

De Marchi e Gore sviluppano congiuntamente la prima maglia antivento, realizzata con il pannello anteriore in tessuto "Windstopper". Viene resa famosa da Henrik Djernis che vince il suo secondo consecutivo campionato mondiale di mountain-bike.

De Marchi Cycling - Abbigliamento da ciclismo italiano dal 1946

Nicolas Vouilloz del Team GT vince il suo primo titolo mondiale di Mountain Bike Downhill, insossando abbigliamento De Marchi

De Marchi Cycling - Abbigliamento da ciclismo italiano dal 1946

De Marchi sviluppa "Contour", il primo pantaloncino da ciclismo con design tridimensionale.

De Marchi Cycling - Story - 1906
De Marchi Cycling - Abbigliamento da ciclismo italiano dal 1946

De Marchi deposita un brevetto internazionale per il primo fondello elastico che diventa in pochi anni lo standard mondiale indiscusso.

De Marchi Cycling - Story - 1906
De Marchi Cycling - Abbigliamento da ciclismo italiano dal 1946

De Marchi sviluppa "U-fit", il primo pantaloncino da ciclismo con tecnologia seamless, cioé senza cuciture.

De Marchi Cycling - Abbigliamento da ciclismo italiano dal 1946

De Marchi sviluppa "Contour Racing", il primo fondello elastico termosaldato direttamente al pantaloncino invece che cucito.

De Marchi Cycling - Story - 1906
De Marchi Cycling - Abbigliamento da ciclismo italiano dal 1946

De Marchi sviluppa "Perfecto", il primo pantaloncino da ciclismo che fornisce compressione selettiva delle specifiche fasce muscolari coinvolte nella pedalata.

De Marchi Cycling - Story - 1906